, Dall’Italia e Inghilterra per la conquista del mondo. Si parte in Portogallo e presto in tutti i paesi Europei. Vi racconto le ambizioni ed il modello di Clariter<dataavatar hidden data-avatar-url=https://secure.gravatar.com/avatar/fccc9e55f64bd1eb97b834047cf236c7?s=96&d=mm&r=g></dataavatar>

Vogliamo crescere in fretta e la recente apertura della sede portoghese rappresenta, oltre all’orgoglio per essere presenti in un importante ed avanzato paese della UE, un ponte verso i mercati sud americani. Siamo vicini ai nostri clienti e le nostre sedi nel mondo diventeranno hub di competenze e contaminazione progettuale, trasferibili da e per tutta la rete Clariter.

Intervista a Rosario Gambardella.

Roma – 10 Luglio. Clariter viaggia veloce e il recente lancio della suite QALYA, unitamente a nove anni alle spalle di lavoro e solide esperienze, ci hanno resi pronti alla sfida dei grandi mercati internazionali.

Clariter è una PMI multinazionale da sempre focalizzata e appassionata nel fornire soluzioni, servizi e metodologie innovative per il miglioramento delle “conversazioni” fra i nostri clienti, tipicamente grandi fornitori di servizi B2C che operano su mercati altamente competitivi di alto e largo consumo e i loro clienti, i consumatori.

La missione di Clariter è quella di migliorare l’ingaggio fra queste due entità, migliorare l’esperienza complessiva dei consumatori, grazie a prodotti digitali ad altissime performance e ad una esperienza complessiva altamente soddisfacente.

Il nostro obbiettivo è quello di aiutare i nostri clienti a formare code di consumatori felici (promoters) alle porte (virtuali) dei loro negozi (Web sites, Socials, Stores etc..)

Una coda di consumatori felici se opportunamente resa visibile, crea consenso e quindi autoalimenta la coda stessa.

Ci siamo affermati in Italia e Inghilterra e da pochi giorni abbiamo aperto la sede in Portogallo con un obiettivo molto chiaro: non fermarci!

 

In Clariter lavorano oltre 100 persone ma vogliamo imprimere un’accelerazione inserendoci in nuovi mercati esteri, progressivamente in tutto il mondo, soprattutto perché i nostri clienti hanno una vocazione internazionale e perciò, per rafforzare la nostra credibilità, dobbiamo frequentare quei contesti, conoscerne i linguaggi, le dinamiche e sfidarne la complessità.

Siamo consapevoli che la trasformazione digitale è ovunque: in tutto il mondo si possono cogliere opportunità straordinarie e noi siamo pronti. La nostra ambizione è di strutturarci come una multinazionale e il Portogallo rappresenta un hub fondamentale; le opportunità che il paese offre per lingua e cultura faciliteranno l’accesso ai grandi mercati sud americani, come il Brasile.

Il nostro modello di maturazione e insediamento in nuovi paesi è prevalentemente organico, ossia apriamo nuove sedi con management di primo livello, che in qualche misura abbiano già confidenza con il mercato e con i temi afferenti alla digitalizzazione.

Abbiamo scelto questa strada perché è molto raro trovare realtà rilevabili che sviluppino prodotti simili ai nostri e che quindi facciano il nostro stesso mestiere. Posso dire che siamo già abituati alla condivisione e trasferimento delle competenze.

Non dimentichiamo infatti che Clariter è nata con una doppia forza motrice e i centri di competenza sono logisticamente separati, ma perfettamente complementari e sinergici: marketing e crowdsourcing in UK, technicality e data analysis in Italia. Lo scambio di conoscenze è un elemento strutturale dei nostri flussi di lavoro.

Vogliamo venire percepiti come una realtà locale “vicina e lontana”, ossia restando sempre ben saldi e agganciati alle problematiche dei clienti, reattivi nel prendersi carico delle esigenze impreviste. Ma al tempo stesso poter attingere dalla contaminazione progettuale che arricchisce tutta la nostra rete.

Share this with your contacts: